Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Cliccando accetta si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
Facebook Instagram

WHATSAPP +39 370 3650162

EMAIL info@regalasalute.it

 

Conosci le piante antinquinamento

COME SI RINVASANO LE PIANTE ANTINQUINAMENTO.

Come capire quando è il momento.

Tutte le piante incluse quelle da appartamento depuratrici quando sono coltivate in vaso ed in appartamento sono costrette ad un regime povero e costrittivo. Irrigare quotidianamente e concimare in maniera costante aiutano solo in parte alle carenze nutritive, quindi per assicurare alla pianta un volume di terra e di umidità sufficienti è necessario ricorrere periodicamente al rinvaso. Generalmente il momento migliore è in primavera, infatti la pianta è uscita dal riposo invernale è l’aumento di terriccio con relativo apporto di elementi nutritivi e acqua aiutano la pianta a crescere in maniera sana e rigogliosa. Il rinvaso diventa indispensabile ogni volta che si verifica un rallentamento della crescita, e una buona gestione idrica non è sufficiente. Prima di procedere con il rinvaso, la prima operazione è quella di svasare la pianta e controllare che l’ apparato radicale sia in buono stato da sopportate questa operazione. Fatto questo il passo successivo è la scelta del vaso che generalmente è di due misure superiori, ed infine la scelta del terriccio che deve essere composto da drenante, concime e torba. Con tutti questi materiali potete procedere al rinvaso collocando la pianta all’interno del vaso più grande, versate di terriccio e premere il terriccio lungo il vaso per fare in modo che scenda e riempia tutti gli spazi del vaso facilitando il contatto tra terra e radici. Fondamentale dopo ogni rinvaso è la prima annaffiatura che deve essere molto abbondante, successivamente via via che il terriccio si asciuga irrigare moderatamente mantenendolo fresco.