Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Cliccando accetta si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
Facebook Instagram

WHATSAPP +39 370 3650162

EMAIL info@regalasalute.it

 

Conosci le piante antinquinamento

DRACENA FRAGRANS MESSANGEANA

Caratteristiche e tecniche colturali

DESCRIZIONE

Pianta erbacea, perenne, appartenente alla famiglia delle Liliacee, originaria dell’Africa Tropicale;

Si presenta in forma di tronchetto, all’apice del quale sono presenti una o più gemme, che danno luogo ad un ciuffo di foglie. Le foglie sono lanceolate o nastriformi, di colore verde chiaro, striate di giallo centralmente o sui bordi e possono raggiungere una lunghezza di 50-60 cm., partendo direttamente dal fusto sul quale sono inserite attraverso una guaina senza picciolo.

COLTURA

Pianta resistente in appartamento, necessita di un’esposizione da molta a media luce, al riparo dall’irradiazione solare diretta.

Richiede un terreno leggero di torba e foglie con aggiunta di materiale drenante ,che non deve mai asciugarsi completamente, senza permettere d’altra parte i ristagni d’acqua che non tollera.

Gradisce ambienti con alto tasso di umidità e temperature che non devono scendere sotto i 15°C.

La concimazione deve essere costante durante tutto l’anno, anche se può

essere ridotta in frequenza quando le temperature sono più basse.

E’ interessante tener presente che se non efficacemente nutrita, anche se apparentemente non mostra segni di sofferenza, utilizza le sostanze del tronco per sopperire alle carenze, arrivando a svuotarlo rendendolo quindi estremamente fragile.

MALATTIE

Può andare incontro ad attacchi di afidi o cocciniglie.

Un eccesso di siccità, così come un eccesso di acqua possono provocare l’avvizzimento precoce delle foglie; lo stesso effetto può essere provocato dall’esposizione a basse temperature, specialmente se accompagnata da irrigazioni abbondanti.

PARTICOLARITA’

Raramente in estate, può comparire un fiore banco o bianco-crema, molto profumato.

Può assorbire benzene, formaldeide, xilene, tricloroetilene.