Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Cliccando accetta si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
Facebook Instagram

WHATSAPP +39 370 3650162

EMAIL info@regalasalute.it

 

Curare gli spazi in maniera naturale

Ficus benjamin

Caratteristiche e tecnica colturale

DESCRIZIONE

Appartiene al gruppo di circa 900 Ficus ornamentali, provenienti dai paesi tropicali e sub tropicali;

in particolare il F. Benjamina, è originario del sud-est asiatico, India, Filippine, fino all’Australia.

Ha un portamento ad albero, sempreverde con il tronco dritto e snello, con corteccia chiara e liscia;

i rami sono sottili e flessibili e si sviluppano in modo disordinato dando alla pianta quella caratteristica forma elegante, le foglie sono piccole ovate, ellittiche, acuminate di un verde brillante.

In appartamento può raggiungere i 2 metri di altezza, mentre in natura può raggiungere anche i 30 metri.

Produce piccoli frutti globosi di colore nero.

Esistono in commercio diverse varietà, che si distinguono per la tonalità di colorazione delle foglie o per la loro variegatura.

COLTURA

Necessita di un terriccio sciolto e ben drenato, con pomice o sabbia, ma si adatta sia a terreni acidi che calcarei.

Il vaso proporzionato alla grandezza della pianta deve essere collocato in posizione luminosa, evitando la luce solare diretta.

Necessita di essere annaffiata solo quando il terriccio è quasi del tutto asciutto e si può scegliere se annaffiare dall’alto o dal sottovaso, continuando ad usare il solito metodo, una volta scelto.

Si concima una volta al mese, con concime liquido, bilanciato,  nel periodo di vegetazione. In inverno le concimazioni si riducono ad una ogni 6-8 settimane.

Nel periodo di dormienza può essere potato per sistemare i rami e dar luce in parti uguali a tutte le foglie.

MALATTIE

Teme moltissimo le correnti d’aria che possono provocare la caduta delle foglie, così come l’esposizione a fonti di calore diretto.

Anche la carenza di luce può provocare sbiadimento e opacizzazione del colore.

Non particolarmente soggetto ad attacchi di parassiti, ma se l’aria è troppo secca, può essere colpito dal ragnetto rosso, così come da Afidi e Cocciniglie.

Può subire asfissia e marciume radicale se subisce eccesso di acqua.

PARTICOLARITA’

Data la sua ampia superficie fogliare totale, è un ottimo assorbente di inquinanti indoor come il toluene,  etilbenzene, xilene e formaldeide e buon assorbente anche di ammoniaca.