Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Cliccando accetta si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
Facebook Instagram

WHATSAPP +39 370 3650162

EMAIL info@regalasalute.it

 

Arredare gli spazi

I REQUISITI MINIMI DELLE ABITAZIONI.

Misure degli ambienti.

Secondo i requisiti stabiliti dai Regolamenti Urbanistici e Comunali di igiene e quelli stabiliti da norme nazionali con Decreto 05/07/1975 e successivo Decreto 09/06/1999 del Ministero della Sanità le abitazioni devo avere queste caratteristiche:

L’abitazione deve essere necessariamente dotata di stanza da letto di una superficie minima di 9 mq per una persona e di 14 mq per due persone, una stanza di soggiorno di 14 mq, almeno un bagno con vaso, bidet, vasca da bagno o doccia e lavabo.

La superficie minima della casa deve essere non inferiore a 14 mq a persona per i primi 4 abitanti, circa 10 mq per i successivi, nel caso di abitazione monolocale non inferiore a 28 mq per una persona e superiore a 38 mq per due, servizi inclusi.                                 L’ altezza minima interna utile è di 2,70 mt e di 2,40 mt per disimpegni, corridoi, ripostigli e bagni.

L’ illuminazione e la ventilazione naturale sono previste in tutti i locali conformemente alla destinazione d’ uso, soggiorno, stanze da letto e cucine devono essere provviste di finestre apribili, assicurando un fattore luce diurno medio non inferiore al 2%, e la superficie finestrata non deve essere inferiore a 1/8 della superficie del pavimento.

La ventilazione meccanica può sostituire quella naturale attraverso aspiratori di fumi, in particolare è obbligatorio l’impianto di aspirazione forzata sui fornelli e sui bagni, dove non sia presente l’ apertura verso l’esterno.                                                                     L’ impianto di riscaldamento deve produrre una temperatura interna almeno tra i 18° e i 20° C (ripostigli esclusi), indispensabile l’assenza di tracce di condensazione permanente sulle superfici esterne.

I materiali da costruzione devono garantire una adeguata protezione acustica dell’abitazione nei confronti dei rumori provenienti dall’esterno, naturalmente secondo le normative in vigore.