Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Cliccando accetta si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
Facebook Instagram

WHATSAPP +39 370 3650162

EMAIL info@regalasalute.it

 

Biofilia e salute pubblica

Il disturbo dell’attenzione nei bambini

Perchè il verde aiuta i bambini

I bambini e gli adolescenti che crescono nelle grandi città o in contesti residenziali degradati sono a maggior rischio di prestazione scolastica scadente, delinquenza  giovanile, gravidanze indesiderate e altri risvolti negativi sul versante comportamentale, sociale e cognitivo.  

La concentrazione è una forma di autodisciplina che si basa sulla capacità di dirigere volontariamente l’attenzione verso qualcosa e mantenerla ancorata li, inibendo le distrazioni.

Il contatto con l’ambiente naturale è di grande aiuto nei bambini che presentano problemi di concentrazione, o comunque  disturbi dell’attenzione. I bambini affetti da questo disturbo sono incapaci di regolare il proprio comportamento in funzione del trascorrere del tempo. I trattamenti disponibili sono diversi, tra cui quello farmacologico (non privo di effetti collaterali) e la terapia comportamentale.

Ultimamente è stato testato l’effetto dell’ambiente naturale, in supporto ad altre terapie, ed il risultato è stato di una migliore concentrazione, e di una migliore esecuzione di una serie di attività svolte in ambienti naturali invece di contesti urbani.

Quanto è più verde l’ambiente quotidiano in cui vive e gioca il bambino, tanto meno grave apparirà la sua sintomatologia. Prima di fare i compiti a casa per esempio è utile aiutare il bambino a massimizzare la sua capacità attentiva,  facendolo passeggiare in giardino, oppure all’interno di aree verdi indoor, elementi naturali presenti in ambienti chiusi che riescono a rigenerare psicologicamente il bambino.