Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Cliccando accetta si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
Facebook Instagram

WHATSAPP +39 370 3650162

EMAIL info@regalasalute.it

 

Biofilia e salute pubblica

Le fasi della crescita di un bambino

Come vivono le emozioni negli ambienti

La componente affettivo – emotiva è  importante nell’interazione bambino – ambiente, infatti rispetto agli adulti i bambini vivono attraverso i loro sensi, e sono incuriositi da tutto ciò che può stimolare i propri sensi.

I bambini chiaramente vivono emozioni diverse dagli adulti, il neonato per esempio mostra tre emozioni fondamentali, paura, amore, ira, dette emozioni innate.

Entro i primi 5 anni di vita si manifestano emozioni come vergogna, invidia, gelosia.

Salendo con l’età i bambini riescono a riconoscere le emozioni e i sentimenti, e via via con il salire dell’età compaiono le emozioni più complesse, infatti dopo i sei anni d’età il bambino è capace di manifestare e controllare le emozioni, soprattutto quelle ritenute inadeguate al contesto in cui si trova.

I luoghi preferiti, consentono al bambino e all’adolescente di vivere un’esperienza rigenerativa, che favorisce uno stato di benessere psicofisico, ripulire la mente, liberare l’immaginazione e rafforzare il senso di sé.

Le caratteristiche dei luoghi sono quelle di offrire calma, sicurezza, soprattutto modificare il tono dell’umore da negativo a positivo, come per esempio i giovani personalizzano la loro camera per farla diventare un luogo che contribuisce all’autostima.

Anche gli ambienti naturali garantiscono azione e divertimento, come per esempio i campi estivi o i soggiorni collettivi al mare, oppure il parco del quartiere, che offre la possibilità di socializzare isolandosi in uno spazio verde.