Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Cliccando accetta si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
Facebook Instagram

WHATSAPP +39 370 3650162

EMAIL info@regalasalute.it

 

Conosci le piante antinquinamento

Le palme come piante antinquinamento.

La coltivazione delle palme da interno.

Può sembrare strano, ma tra le piante antinquinamento sono presenti anche alcune appartenenti alla famiglie delle palme. Non c’è niente di strano, infatti le palme che si coltivano in casa sono esemplari giovani che probabilmente non arriveranno mai al loro sviluppo. Non sono difficili da coltivare, purchè le manteniate sempre umide, a temperature non troppo elevate ed in luoghi sufficientemente luminosi. Possono vivere anche all’ombra per qualche settimana, anche se è preferibile spostarla periodicamente in angoli più luminosi, anche perché tenderanno a fare foglie lunghe e sottili. In inverno non hanno bisogno di molta acqua, infatti basterà mantenere il terriccio fresco, in estate deve essere più frequente, ma è bene evitare di lasciare l’acqua nel sottovaso per più di mezz ’ora. Da marzo a settembre è bene concimare le palme con un fertilizzante azotato, somministrandolo ogni 2/3 settimane. Anche il rinvaso della palme è gestibile, infatti va eseguito quando le radici hanno invaso totalmente il terriccio, che può avvenire in 2/3 anni, facendo attenzione a non danneggiarle o peggio ancora a tagliarle. E’ preferibile scegliere piante che non diventeranno troppo grandi, nonostante abbiano una crescita lenta è importante non danneggiare il fusto, infatti se l’apice terminale venisse rovinato non si riformerà e la pianta morirebbe. Ne troverete diverse tra specie e specie, qualcuna infatti può essere coltivata in piccoli spazi, altre cresceranno e potranno riempire spazi importanti, quello che è garantito è che possono dare un tocco di fascino e di eleganza ai vostri ambienti.            Seguiteci per sapere quali sono le palme benefiche.