Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Cliccando accetta si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
Facebook Instagram

WHATSAPP +39 370 3650162

EMAIL info@regalasalute.it

 

Conosci le piante antinquinamento

Perché regalare piante

Un piccolo gesto economico e salutare

Durante tutto l’anno ci sono molte opportunità per regalare una pianta depurativa, anniversari, compleanni, Natale, Festa della Mamma, presente che oltre a essere poco costoso durerà molto tempo a testimoniare il nostro affetto verso la persona cui si è donata.

Quelle che raccolgono il maggior numero di preferenze sono sicuramente le piante da fiore, nonostante agli occhi di chi le riceve risultino quelle più delicate e difficili da coltivare, ce ne sono molte e specifiche per ogni ambienti, vediamone alcune:

L’aechmea: sempreverde molto decorativa offre una lunga fioritura grazie alle sue brattee rosa che durano per vari mesi. Va collocata in ambienti luminosi, ad una temperatura di 18°C, annaffiata abbondantemente in estate e poco in inverno. Può essere regalata sia per uffici che per abitazioni, soprattutto per la sua capacità di assorbire formaldeide.

L’azalea: adatta per coloro che hanno ambienti più freschi, può fiorire per varie settimane anche ad una temperatura più bassa circa 10°C -15°C. Nel caso le gemme fossero appena aperte potrete ammirare la sua fioritura pe diverse settimane. Va innaffiata regolarmente evitando ristagni idrici, riducendole dopo la fioritura. Utilissima per tutti gli ambienti infatti può assorbire benzene, xilene, toluene e formaldeide, quindi un regalo per tutti.

Il ciclamino: rimane tra le piante più amate, largamente coltivate in autunno- inverno, amante dei climi freschi e poco riscaldati (8°C -13°C) è molto apprezzato per la sua caratteristica fioritura e la sua moltitudine di colori. Assorbe la formaldeide dei mobili, il benzene e lo xilene.

Anche le piante verdi sono disponibili tutto l’anno, generalmente più resistenti e meno esigenti, vediamone alcune:

La calathea: richiede poca luce, irrigazioni regolare, cercando di evitare l’alternanza di siccità e umido eccessivo. Nello specifico la Calathea mackoyana assorbe ammoniaca, formaldeide e benzene, xilene e toluene, quindi può essere regalata per ogni ambiente.

Sanseveria: molto adatta a tutte le condizioni, sia di temperatura che di luminosità, ed ha il vantaggio di  essere resistente alla siccità. Perfetta per essere collocata in uffici, ma anche in ambienti pubblici,ed è utile contro la formaldeide.

Scindapsus: solitamente rampicanti, nelle misure più piccole sono usati come ricadenti, hanno bisogno di una buona luminosità e si adattano a spazi più umidi come il bagno. Combatte la formaldeide.

Ficus: tra le piante verdi il benjamina e il robusta sono i più conosciuti, il primo ha un fabbisogno idrico superiore, non ama la luce diretta, mentre il secondo richiede una irrigazione più moderata, ma possiede le stesse esigenze luminose.In uffici o abitazioni il benjamino ci aiuta contro toluene, benzene, xilene e formaldeide, mentre il robusta contro la formaldeide.