Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Cliccando accetta si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
Facebook Instagram

WHATSAPP +39 370 3650162

EMAIL info@regalasalute.it

 

Biofilia e salute pubblica

Quali sono i benefici del verde sulla salute

Tutti scientificamente provati

In aiuto oramai a quello che diciamo da molto tempo ci viene incontro un articolo di ecoprospettive.com, dove riassume gli effetti positivi  scientificamente provati del verde sul nostro benessere.

Effetto energizzante: i benefici dell’attività fisica e delle interazioni sociali vengono amplificati quando ci si trova in spazi verdi che favoriscono un effetto energizzante.

Migliora la qualità del sonno: test condotti su persone che vivono in aree geografiche differenti per quantità di ore di luce in ambienti naturali ha evidenziato che difficoltà al sonno sono presenti in numero maggiore in coloro che vivono in aree con carenza di spazi verdi.

Stimola le capacità mentali: stare lontano dagli stimoli frenetici tipici della società moderna, consente alla nostra mente di rilassarsi ed aumentare le capacità creative di problem solving ( sono le tecniche necessarie da mettere in atto per ottenere la miglior soluzione ad un problema).

Riduce lo stress: uno studio giapponese ha dimostrato che fare una passeggiata in mezzo al verde, in modo regolare riduca ansia e nervosismo, poiché abbassa il livello di cortisolo (ormone legato allo stress).

Migliora la memoria: facendo ripetere una serie di numeri in un certo ordine e richiedendo di ricordare la stessa lista dopo una passeggiata nel verde oppure in ambiente urbano, le prestazione mnemoniche risultano migliori di un 20% nelle persone che hanno passeggiato nella natura.

Riduce il rischio di ipertensione: il verde rallenta il battito cardiaco e diminuisce la pressione sanguigna, diminuendo il rischio di ipertensione nelle persone di circa il 9%.

Combatte la depressione: la natura può avere effetti positivi nel modo in cui regoliamo le emozioni aiutandolo a ridurre fenomeni ansiosi e depressivi. In particolare viene inibita la corteccia prefrontale subgenuale, zona del cervello associata alla produzione di pensieri negativi.

Rinforza il sistema immunitario: il miglioramento del sistema immunitario dipende dalla facilitazione dall’accumulo di vitamina D e dall’attività delle cellule NK (linfociti natural killer efficaci nel distruggere le cellule tumorali e infette da virus, che vengono sviluppate alla nascita durante la dodicesima settimana di gestazione).